Musica, danza, teatro, mostre: tutto pronto per le Orestiadi, si parte con Peppe Servillo

PALERMO. Musica, danza, teatro, mostre. Venti spettacoli sette concerti, quattro prime nazionali e un mese di iniziative in calendario, fino al 12 agosto, al Baglio Di Stefano, a Gibellina (in provincia di Trapani), per l’edizione numero 36 delle Orestiadi, anche quest’anno con la direzione artistica di Claudio Collovà (nel video l'intervista).

Si parte il 15 luglio: in scena Peppe Servillo e il Pathos Ensemble in "L'histoire du soldat"; il 16 luglio sarà la volta della Compagnia Marionettistisca Fratelli Napoli, con «Macbeth».

Il concerto «Visioni» di Officina Teatro Lmc di Trapani, in prima nazionale, è in programma il 18 luglio.

A omaggiare Rosa Balistreri con il concerto «Una Musica Reale», sarà Curva minore il 30 luglio.

Anche quest’anno ritorna a Gibellina Salvatore Cantalupo con la prima nazionale di «Maledetti», il 5 agosto. A chiudere, il 12 agosto, il concerto di world music della band palermitana Nuclearte, già nota per numerose collaborazioni internazionali, che porterà in scena le sonorità di Endo, il loro ultimo lavoro discografico.

Per la danza, la compagnia Zappalà il 10 agosto porterà in scena Romeo e Giulietta 1.1.

«Questa 36esima edizione è la dimostrazione - ha detto il presidente della Fondazione Orestiadi, Calogero Pumilia - di una vitalità ininterrotta; si caratterizza per un numero maggiore di spettacoli rispetto alla precedente, oltre a una serie di iniziative collaterali. Domani si inaugura la mostra «No brothers» sui paesi mussulmani messi al bando da Trump. E’ un calendario ricco e di qualità. Conferma il ruolo della fondazione che svolge attività tutto l’anno a Gibellina e non solo, grazie alle convenzioni con enti e istituzioni, come il museo Riso di Palermo».

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X