DOPO L'INCHIESTA

"Progetto per Trapani" molla Mimmo Fazio per la sua candidatura

TRAPANI. L’associazione “Progetto per Trapani” non appoggia più Mimmo Fazio nella sua candidatura a sindaco. È la seconda associazione che prende le distanze dall’ex primo cittadino per via della suo coinvolgimento nell’operazione “Mare Monstrum”, per cui è ancora agli arresti domiciliari. E Rocco Sgrò, candidato nella lista “Progetto per Trapani”, ha deciso di disimpegnarsi anche nella campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale.

Si tratta della terza “defezione” nella coalizione che sostiene Fazio dopo il passo indietro dell’associazione Codici e dell’aspirante consigliere Emanuele Barbara, candidato nella lista Udc – Trapani Tua. Ed adesso, per gestire la campagna elettorale, le cinque liste a sostegno di Fazio hanno deciso di costituire un coordinamento politico, composto da Francesco Salone, vicinissimo a Fazio, e da Diego Di Discordia e Mimmo Marino, ex assessori durante i precedenti mandati di Fazio da sindaco.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X