IL CASO

Marsala, pugno duro contro chi abbandona i rifiuti in strada

di

MARSALA. È un problema che non si riesce a risolvere quello dei rifiuti (di ogni genere) che vengono abbandonati sia nel centro cittadino che nelle periferie. In alcuni angoli del centro storico, in particolare, si notano persino evidenti segnali di bivacco notturno. Come in un angusto spazio tra la cabina elettrica di via Armando Diaz e un antico palazzo nobiliare, accanto il bastione San Francesco, nella zona del vecchio ospedale San Biagio. Qui, per terra, ci sono vari capi d’abbigliamento, qualche bottiglia di plastica, cartacce e segni di bisogni corporali.

Qualche senzatetto, evidentemente, ha utilizzato quel piccolo spazio per ripararsi dai rigori notturni. Ad evidenziare il caso, su facebook, è un insegnante marsalese, Biagio Alagna. E sempre sul popolare social network, Luana Domingo solleva un altro caso. Quello dei punti raccolta degli abiti usati, accanto ai quali, talvolta, si accumulano “cataste” di capi d’abbigliamento. Gettati a terra, non dentro gli appositi contenitori. La scorsa estate, era accaduto nel punto di raccolta sulla via Trapani, nei pressi della sede centrale dell’istituto tecnico commerciale “Garibaldi”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI  DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X