IL CASO

Castellammare, il sindaco indagato per abuso di ufficio

di

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicola Coppola, mercoledì sera nel corso del consiglio comunale ha spiazzato tutti i presenti, comunicando di avere ricevuto il giorno prima un avviso di garanzia e di essere indagato per abuso in atti d’ufficio. Coppola si dichiara comunque «Sereno».

Poi sottolinea: «Mi vengono contestate nomine dirigenziali che ritengo regolari: la nomina del dirigente dello Sportello unico per le attività produttive, che ricopre l’incarico già prima del mio insediamento, al dipendente Giacomo Gervasi perché non in possesso di laurea, e la nomina del dirigente del settore Urbanistica, per un breve periodo, al dipendente Roberto Alonzo che, pur essendo laureato, non è inquadrato con tale qualifica».

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X