POLIZIA

Tentò di uccidere un marocchino a Trapani, fermato un connazionale

TRAPANI. Un marocchino irregolare in Italia, Fanine Abdelilah, è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Trapani con l’accusa di aver tentato di uccidere a coltellate un venditore ambulante connazionale al culmine di una lite. Le ragioni sono da ricondursi alle incalzanti e non giustificate richieste di denaro avanzate dall’arrestato nei confronti del connazionale. I colpi non hanno fortunatamente raggiunto la vena giugulare della vittima.

Dopo la segnalazione della lite, gli agenti sono intervenuti nel rione Palme, nei pressi del supermercato Conad ed hanno trovato la vittima con numerose ferite da arma da taglio nel collo, nel viso ed in un braccio. Prima di essere trasportata in ospedale ha fornito agli agenti indicazioni circa l’accaduto. Il connazionale è stato rintracciato poco dopo mentre tentava di nascondersi dietro un muro. Fanine Abdelilah è stato rinchiuso nella Casa circondariale «San Giuliano» di Trapani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X