AMMINISTRAZIONE

Castello della Colombaia a Trapani, predisposto l'accordo per la gestione

di

TRAPANI. Per la riqualificazione ambientale esterna dell’isolotto che sorge all’ingresso del porto di Trapani e per la pulizia del Castello della Colombaia potrebbero essere impiegate squadre di detenuti della casa circondariale di San Giuliano. È una delle proposte più significative della bozza di convenzione alla cui predisposizione è stato demandato il Polo regionale di Trapani e Marsala per i siti culturali, diretto dall’architetto Luigi Biondo, e che sarà presentata alla Regione dopo che il monumento, uno dei simboli della città, è stato inserito nell’elenco dei beni individuati dall’Agenzia del Demanio come quelli da affidare in concessione.

«Si vuole garantire almeno l’accessibilità via mare agli spazi esterni alla Colombaia e a quelli agibili in tutta sicurezza per i visitatori, con la rimozione di situazioni di pericolo e di degrado, nonché di prevenire ulteriori situazioni di degrado – afferma l’architetto Biondo -. Per la visitabilità e la fruizione culturale del sito è importante anche la cura degli spazi esterni, con la possibilità di creare un percorso dedicato ai visitatori, prevedendo anche la realizzazione di iniziative promozionali, di comunicazione e informazione compatibili con l’attuale stato dei luoghi».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X