L'INIZIATIVA

A Castelvetrano una partita per dare un calcio alla mafia

di

CASTELVETRANO. «Sono loro il nostro futuro, i ragazzi che si trovano sulle gradinate,che devono metabolizzare il concetto di legalità». Questo il messaggio che ha voluto lanciare Matteo Frasca ,presidente della Corte di Appello di Palermo arrivato a Castelvetrano per partecipare al settimo«Torneo della Legalità» di calcio , «Memorial Antonio Zanda» svoltosi allo stadio municipale e organizzato in maniera professionale dall’Associazione Civitas, presieduta da Salvatore Roccolino che ha visto in campo la squadra dei magistrati.

In un momento in cui i riflettori sono puntati su Castelvetrano, queste manifestazioni fanno bene e rappresentano un vero «calcio alla mafia».

Manfredi Borsellino, attuale dirigente del Commissariato di Cefalù arriva come sempre in compagnia del piccolo Paolo e dice: «È bello parlare di legalità in una terra difficile e la nostra presenza è importante». Giuseppe Tango, Giudice del Lavoro del Tribunale di Palermo :«Sicuramente una giornata di sport particolare».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X