ALBERI

Trapani, si decide la «sorte» delle eritrine: vertice al Comune

di

TRAPANI. Un invito a redigere un progetto esecutivo che possa trovare la condivisione di tutti per garantire la pubblica incolumità, ma anche la salvaguardia degli alberi.

È quanto ha chiesto Paola Misuraca, Soprintendente per i Beni Culturali e Ambientali, all'amministrazione comunale attraverso una lettera indirizzata al sindaco Vito Damiano oltre che all'Ispettorato dipartimentale Foreste.

Nella nota, che porta anche la firma di Girolama Fontana, dirigente dell'Unità operativa, la Soprintendente, poi, «rappresenta che i filari e gli alberi monumentali assumono rilievo paesaggistico, in quanto fortemente caratterizzanti dell'identità dei luoghi, da intendersi come bene comune ed elementi di riferimento della cittadinanza e che, pertanto, l'eventuale drastica eliminazione dei 36 esemplari, altresì non supportato da alcun progetto, apporterebbe nocumento alla qualità dei luoghi e disagio alla comunità».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X