IL CASO

Ragazza di Marsala accusa: «Mio zio mi ha violentata»

di

MARSALA. Uno «zio-orco» avrebbe violentato la nipote minorenne per almeno sei anni. Teatro dei fatti sarebbe stata un’abitazione del centro storico marsalese. L’indagato è un 45enne (G.L.), che avrebbe ripetutamente abusato sessualmente della nipote (la figlia della sorella) sin da quando questa aveva undici anni.

Un incubo che per la giovane, che adesso ha 21 anni, sarebbe finito - non senza, però, conseguenze psicologiche che la segneranno per tutta la vita – intorno ai 17 anni. Il procedimento penale contro lo zio è scattato quando la vittima, qualche tempo avere raggiunto la maggiore età, ha trovato la forza di confidarsi con la madre, raccontando quanto aveva dovuto subire e sopportare. Dopo lunga riflessione, quindi, si è deciso di sporgere denuncia.

E adesso, la giovane ha ribadito tutte le sue accuse nel corso di un «incidente probatorio» davanti al giudice delle indagini preliminari Francesco Parrinello.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X