CONTRADA BIRGI

Rogo nel deposito a Marsala, tre romeni «miracolati»

di

MARSALA. Il rogo che a Birgi ha distrutto i locali e alcuni mezzi della “Abc - Cooperative Ortofrutticole Riunite” poteva avere conseguenze ben più drammatiche.

E non solo perché le fiamme avrebbero potuto raggiungere un vicino deposito di bombole di gas gpl, con conseguenze facilmente intuibili (la zona è densamente abitata), ma soprattutto perché al primo piano della struttura della cooperativa presieduta dal 61enne marsalese G.V. dormivano tre persone. Tre romeni, un uomo e due donne (una è la moglie dell’uomo), dipendenti regolarmente assunti dalla coop.

I tre lavoravano da qualche tempo per l’Abc e disponendo la coop di locali al primo piano, uffici e un appartamento, aveva concesso quest’ultimo in uso ai tre romeni. Fortuna ha voluto che i tre dipendenti si sono accorti in tempo dell’incendio divampato, intorno alle 2 di notte, nel cortile antistante e che, a causa del forte vento di scirocco, stava aggredendo anche il capannone-magazzino, circa 800 metri quadrati, poi distrutto dalle fiamme.

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X