LE INDAGINI

Marsala, «infermiere filmava i suoi abusi» sui pazienti sedati

di
marsala, tribunale di Marsala, Trapani, Cronaca
Tribunale di Marsala

MARSALA. Emergono nuovi particolari dall’inchiesta della Procura di Marsala su un infermiere accusato di abusi su pazienti sedati. Le violenze sessuali di cui è ritenuto responsabile Giuseppe Maurizio Spanò, 53 anni, avvenute nello studio privato del medico gastroenterologo Giuseppe Milazzo, risalgono almeno al 2012. A scoprirlo è stato il consulente informatico nominato dalla Procura in fase d’indagine.

Il professionista ha trovato sul telefono cellulare di Spanò e nella memoria del disco rigido del computer del dottor Milazzo («Io non so usare il computer», avrebbe detto il medico agli inquirenti) in uso anche all’infermiere , foto e video relativi ad altre violenze sessuali, complete, su pazienti sedati. Violenze datate almeno 2012 e 2015. O addirittura abusi commessi ancora prima e le cui immagini sarebbero state «salvate» in quegli anni.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X