boss, confisca, mafia, Trapani, Mafia e Mafie
CASTELVETRANO

Gestiva il pizzo e i messaggi: confiscati i beni al cugino di Messina Denaro

di

PALERMO. Sono stati confiscati i beni di Giovanni Filardo imprenditore mafioso di Castelvetrano, cugino del latitante Matteo Messina Denaro. La Dia di Trapani ha eseguito la confisca del patrimonio mobiliare, immobiliare e societario riconducibile a Filardo. E’ stata disposta la confisca di una impresa edile a responsabilità limitata, ventitré mezzi d’opera, automezzi e autoveicoli, sette appezzamenti di terreno, una  lussuosa villa, due fabbricati  di cui uno ad uso abitativo e uno rurale e quattro conti correnti bancari.

Giovanni Filardo è  attualmente detenuto in carcere ed è cugino di primo grado del latitante Matteo Messina Denaro.

Il Tribunale di Trapani – Sezione misure di prevenzione con lo stesso provvedimento ha disposto la misura di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di dimora per quattro anni.
Filardo è stato arrestato nel marzo del 2010 nell’ambito dell’operazione di polizia denominata “Golem - fase II”, perché accusato di far parte dell’associazione mafiosa nella provincia di Trapani e nel mandamento di Castelvetrano. Secondo gli investigatori “l'imprenditore avrebbe curato, insieme agli altri affiliati, attività estorsive, nonché l’approvvigionamento, il reinvestimento e l’interposizione fittizia di valori di capitali di provenienza illecita. Inoltre è accusato “di aver avuto la funzione di collettore e distributore di messaggi da e per il capo mafia latitante”.

La corte d'appello di Palermo ha condannato a 12 anni e 6 mesi Giovanni Filardo, con l’accusa di associazione mafiosa nell'ambito del processo scaturito dall'operazione Golem 2 alle cosche trapanesi. In primo grado era stato assolto.

Il sequestro è nato dalle indagini economico-patrimoniali delegate alla Dia dalla Procura della Repubblica di Palermo-Dda, Gruppo misure di prevenzione, coordinato dal procuratore aggiunto Bernardo Petralia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Trapani: i più cliccati