AMBIENTE

Senza stipendi, netturbini in sciopero: feste tra i rifiuti a Castelvetrano

di

CASTELVETRANO. Incrociano le braccia i 54 dipendenti dell’ex «Belice Ambiente» e, così, Castelvetrano e frazioni restano pieni di rifiuti. Il sindaco Felice Errante, quindi, alza gli scudi.

Una protesta che è partita dalla promessa secondo la quale i dipendenti, prima delle festività pasquali, avrebbero avuto un acconto di 500 euro sulla mensilità arretrata. Una promessa che, però, non è stata mantenuta.

A fronte di una fattura di 400 mila euro che avrebbe dovuto essere saldata dal Comune alla «Dusty srl» di Catania, ne sono arrivati 90 mila. E questo, secondo quanto raccontano i lavoratori che hanno occupato pacificamente gli uffici, sembra essere il vero motivo del mancato impegno.

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X