ARCHEOLOGIA

I reperti di Pantelleria volano a Copenaghen, in mostra fino ad agosto

di

PANTELLERIA. Una importante vetrina per Pantelleria e tutto il “Mare Nostrum” a Copenaghen in Danimarca. E’ stata aperta la mostra al Ny Carlsberg che resterà aperta fino al 20 agosto 2017. Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare e curatore della mostra, ha parlato del patrimonio archeologico Mediterraneo di provenienza subacquea.

Molti dei reperti provengono dalle campagne di scavi nel mare di Pantelleria, a Gadir, a Cala Tramontana, dove sono state trovate tra l’altro più di 4.000 monete di bronzo, a Scauri dove è stata trovata una nave affondata nel IV secolo dopo Cristo, carioca di pentole che venivano fabbricate a Pantelleria.

“Il “mare nostrum” ha costituito – ha detto Tusa -nell’antichità un luogo importantissimo di confluenza e di diffusione di merci, saperi e culture nell'ambito dei vari sistemi mercantili che resero ricchi i minoici, i micenei, i fenici, i greci ed i romani.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X