ACQUA

Gestione dei pozzi privati, il sindaco di Alcamo indagato per abuso d'ufficio

di

ALCAMO. Indagato per abuso di ufficio il sindaco del M5S di Alcamo, Domenico Surdi. La vicenda che lo vede coinvolto è quella relativa alla gestione dei pozzi d’acqua privati ad Alcamo. Indagine per la  quale la Procura di Trapani ha già iscritto sul registro degli indagati lo scorso mese di marzo due dirigenti del Comune. Per 14 anni, secondo l’accusa, i due avrebbero favorito i gestori dei pozzi privati di acqua e alcune ditte di autotrasporto e alcuni titolari delle concessioni.

Gli indagati sono l'ingegnere Enza Anna Parrino, il geometra Pietro Girgenti, fino al 2015 responsabile del servizio idrico, per loro l’ipotesi di reato contestato è abuso d’ufficio. Ed ancora quattro privati titolari delle concessioni Isidoro Lo Monaco, Simone Milazzo, Giuseppe Accardo e Giuseppa De Blasi, cognata del boss mafioso ergastolano Simone Benenati. L'indagine nasce dalle denunce dell'ex  segretario comunale Cristoforo Ricupati.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X