PASQUA

Festa delle Palme, a Castelvetrano torna la tradizione dei "parmari"

di

CASTELVETRANO. Tra il sacro e il profano, credenze e tradizioni popolari ritorna l’attesa celebrazione della Pasqua a Castelvetrano, grazie all’impegno dell’arciprete Don Giuseppe Undari e della Confraternita di San Giuseppe, quest’ultima organizzatrice dell’Aurora, la mattina di Pasqua, la cui tradizione parte dal lontano 1660.

Anche la festa delle Palme che si festeggia oggi, con l’acquisto delle palme e la loro benedizione presso la Chiesa di San Giovanni a partire dalle ore 10, ha una sua lunga storia e coinvolge parecchi nuclei familiari storici che soprattutto davanti le Chiese nelle giornate di sabato e domenica preparano le piccole palme da vendere.

Tra questi anche uno dei “parmari” più anziani di Castelvetrano, Angelo Cascio, che ha continuato l’arte della mamma e l’ ha tramandata ai figli Rita Elena, Giuseppina e Rosalia. Lo stesso Angelo Cascio parte dal rispetto della Pianta:«Bisogna sapere raccogliere con particolare maestria l’uovo della palma, altrimenti si rischia di rovinare il tutto,poi la s’intreccia impreziosendola con nastrini, polvere luccicante per renderla più gradevole nell’aspetto».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X