SERIE B

Dominio del Trapani contro il Perugia: secco 3-0, la salvezza diretta ora è più vicina

di

TRAPANI. Il Trapani rispetta le consegne e strapazza senza mezzi termini il Perugia effettuando un ulteriore passo verso la salvezza diretta. E’ stata una gara che ha visto sempre protagonisti gli uomini di Calori che hanno vinto con pieno merito. Il risultato finale d’altrone lo testimonia. Per la cronaca i granata rispetto alla partita vinta a Vicenza, si schierano in difesa con le novità Fazio per Casasola squalificato e Pagliarulo al rientro dopo infortunio per Kresic, Maracchi al posto di Raffaello a centrocampo e Manconi in avanti per l’infortunato Jallow.

I granata dopo avere avvertito il Perugia delle proprie velleità, passano presto in vantaggio con Pagliarulo che all’ 8’ su azione di calcio d’angolo trova una deviazione vincente per mettere alle spalle di Rosati e far crollare lo stadio. Due minuti dopo è Barillà a prendere la mira dalla distanza ma la sua bomba mette in risalto le qualità del portiere umbro che vola alla sua sinistra.   Il Perugia tenta una timida reazione ma è sempre il Trapani con le ripartenze a tenere in ambasce la retroguardia ospite. Il Perugia si fa vedere al 32’ con un tiro poco velleitario di Gnahore’. Le due squadre ad un certo punto rallentano un po’ forse a causa del caldo che forse dà fastidio anche al direttore di gara, poco preciso in alcune decisioni.

A tal proposito dopo un errore del genere al 43’ il Perugia si porta avanti pericolosamente e colpisce un legno con Dezi alla destra di Pigliacelli. Ad inizio ripresa l’arbitro Minelli ferma Coronado che va giù in area e lo ammonisce. Il Trapani dovrà fare a meno del suo importantissimo apporto nella prossima trasferta di lunedì 17 aprile alle 12,30 a Ferrara. Il trainer perugino Bucchi tenta il tutto per tutto e inserisce le due punte Nicastro e Guberti. Un minuto dopo al 59’ il Trapani risponde con il gol di Manconi che sorprende il portiere con una rasoiata dalla destra e raddoppia. Al 61’ è l’apoteosi. L’attaccante milanese si ripete, infatti, dalla sinistra in azione di ripartenza e batte Rosati senza scampo con un preciso tiro di sinistro.

Il Provinciale s’infiamma al grido di “Resteremo in serie B”. Nonostante i tre gol il Trapani continua a premere alla ricerca della rete. Calori a poco meno di un quarto d’ora dalla conclusione, sostituisce Barillà con Raffaello e poi Colombatto con Ciaramitaro. Al 77’ Pigliacelli risponde ad una conclusione dalla distanza di Acampora. Il Perugia va alla ricerca del gol ma quando lo fa trova Pigliacelli pronto. All’ 82’ dopo una azione degli umbri, Volta per rabbia si scaglia contro un cartellone pubblicitario e viene espulso dal direttore di gara. Sono quattro i minuti di recupero. La gara si avvia stancamente fino alla conclusione e per i duecento tifosi perugini accorsi al Provinciale è totale delusione.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook