CIA

Poca pioggia, agricoltori trapanesi chiedono agevolazioni per irrigare

di

TRAPANI. Come se già non fosse sufficiente il notevole rincaro (+ 400% circa) delle tariffe relative al canone irriguo, adesso all’orizzonte, per gli agricoltori della provincia, già in crisi da anni, si profila anche una possibile “grande sete”.

A farsi portavoce delle loro preoccupazioni è il responsabile della Cia di Petrosino, Enzo Maggio, che ha chiesto un incontro con il direttore del Consorzio Tp1 per fare il punto sulla nuova stagione irrigua. Le scarse precipitazioni di quest’anno, afferma Maggio, “allarmano” gli agricoltori. C’è stato un “lungo inverno estremamente secco, con riduzione della pioggia a dicembre e gennaio”.

E ancor prima sono mancate anche le consuete piogge autunnali.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook