IN APPELLO

"Favori sessuali da alcuni migranti", confermati nove anni per don Librizzi

di
caritas trapani, favori sessuali, migranti, Sergio Librizzi, Trapani, Cronaca
Don Sergio Librizzi

PALERMO. La corte d'appello di Palermo ha confermato la condanna a nove anni di reclusione per don Sergio Librizzi, ex direttore della Caritas di Trapani imputato per violenza sessuale. Il prete, arrestato nel giugno 2014, secondo l'accusa avrebbe abusato del suo ruolo all'interno della Commissione territoriale per il riconoscimento dello status di asilo politico.

Secondo l'accusa, in cambio di agevolazioni nell'ottenimento della documentazione, Librizzi avrebbe chiesto, e ottenuto, favori di tipo sessuale da alcuni migranti. In primo grado Librizzi è stato interdetto in perpetuo dai pubblici uffici e interdetto in perpetuo da qualsiasi ufficio attinente alla tutela, alla curatela e all'amministrazione di sostegno.

Per il suo avvocato difensore, Donatella Buscaino, i rapporti sessuali fra i migranti e il sacerdote sarebbero stati consenzienti. Il legale di Librizzi ha detto durante le arringhe che non c’è stato alcun caso di violenza sessuale e la stessa accusa di concussione va riqualificata in un reato di induzione che comporta una sostanziale riduzione della pena. Ma la Corte d'appello ha confermato la sentenza di primo grado.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X