COMUNE

Trapani, bilancio a rischio senza l'approvazione del piano Tari

di
bilancio, tari, Trapani, Politica
Vito Damiano

TRAPANI. Il Comune di Trapani rischia di chiudere il Bilancio in rosso di 4 milioni. Se il Consiglio comunale, infatti, nella seduta di domani non approva il piano economico della Tari, pari a 14,6 milioni, così come previsto dalla Giunta, la previsione è di non poter chiudere in pareggio il Bilancio.

Anzi, di farlo con una perdita di 4 milioni. Motivo per cui, poi, bisognerà ricorrere a nuovi tagli. E la scure si abbatterebbe anche sulla Biblioteca Fardelliana. Dal primo aprile, infatti, verrà avviata la messa in liquidazione della Biblioteca e contemporaneamente anche le procedure per il licenziamento del personale.

A spiegarlo è stato il sindaco Vito Damiano il quale ha rivolto un accorato appello al consiglio comunale per approvare il piano Tari, perché ne andrebbe del futuro del Comune. “Volendo possono anche presentare degli emendamenti, ma che lo approvino” ha spiegato Damiano, soprattutto perché lo scorso anno il piano Tari e le tariffe non sono neanche state trattate, facendo restare in vigore quelle del 2014, dopo che nel 2015 il piano, invece, era stato bocciato. E proprio il mancato adeguamento degli anni passati incide sul piano di quest’anno, per un totale di 1,5 milioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X