TRIBUNALE

Animalista di Valderice a giudizio: "Maltrattò i cani"

di

VALDERICE. Avrebbe maltrattato i cani, rinchiudendoli in gabbie senza acqua né cibo. A “giudizio” un animalista. Si tratta di Alberto Vario, 44 anni, residente a Valderice, che nella qualità di coordinatore provinciale dell'Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) aveva avuto affidata, dal Comune di Buseto Palizzolo, dietro convenzione, la gestione di una struttura adibita a canile, sequestrata nell'agosto di due anni fa per gravi carenze di natura igienico-sanitaria.

Il prossimo sette giugno - per lui è scattato, infatti, il decreto di citazione diretta a giudizio - dovrà comparire dinnanzi al tribunale di Trapani per difendersi dall'accusa di maltrattamenti. A denunciarlo, un collega: Enrico Rizzi, presidente nazionale del Nucleo operativo italiano tutela animali. Quest'ultimo, nel corso di un sopralluogo, eseguito nel canile-lager, riscontrò una situazione di degrado.

Nella struttura erano custoditi 20 cani, affetti da gastroenterite, in balia di pulci e zecche, costretti a camminare su un pavimento invaso da escrementi. Alcuni erano reclusi in gabbia senza acqua né cibo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X