COMUNE

"Infiltrazioni mafiose" a Castelvetrano, il sindaco: la verifica non è repressiva

di
Trapani, Politica
Felice Errante

CASTELVETRANO. È già trascorsa una settimana dall’insediamento della Commissione Prefettizia per l’accesso agli atti amministrativi che si trova presso il Comune di Castelvetrano per la verifica di eventuali ipotesi di infiltrazione mafiosa all’interno dell’Ente.

A guidare i lavori il vicario del prefetto di Trapani, Concetta Caruso, che coordina un gruppo composto anche da un segretario comunale, Anna Genova, da Stefania Maria Caracciolo che ha lavorato presso la prefettura di Milano con incarichi di prestigio come il semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea e lo svolgimento dell’Expo 2015 ed un gruppo interforze composto da funzionari della Polizia, ufficiali dei Carabinieri e della Guardia di finanza.

Al vaglio tutta l’attività amministrativa portata avanti negli ultimi anni, delibere, provvedimenti, ordinanze, ma non si esclude che si possa anche guardare più indietro nel tempo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X