COMUNE

Erice, si punta sulla differenziata per diminuire le imposte locali

di

ERICE. Il Comune di Erice punta ad aumentare la percentuale di differenziata e ad abbassare ulteriormente la Tari, la Tassa Rifiuti istituita con la legge di stabilità 2014.

“Oggi siamo a 2,99 riguardo all’importo dell’imposta mentre il Comune di Trapani è a 3,99 – sottolinea l’assessore Angelo Catalano –. Inoltre con l’attuale porta a porta la differenziata è solo al 33%”.

Abbassamento dei costi per gli utenti e incremento della differenziata sono strettamente collegati e la strategia per ottenerli è stata illustrata in un incontro che ha avuto luogo al Centro comunale di raccolta rifiuti di contrada Rigaletta-Milo, presente anche il sindaco di Valderice Mino Spezia, presidente della Srr “Trapani Provincia Nord”, la società per la regolamentazione del servizio di gestione rifiuti nella parte nord del territorio provinciale di cui fa parte il Comune di Erice con quelli di Trapani (che ha deciso di entrare a pieno regime nella Srr soltanto nei giorni scorsi e con un percorso ben delineato.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X