TENSIONI

Cibo scadente e pochi soldi, migranti protestano a Trapani: caos in centro

di
protesta migranti trapani, Trapani, Cronaca, Migranti e orrori
Una immagine dello sbarco nel molo Quattro venti, nel porto di Palermo, di 592 migranti giunti a bordo della nave Bourbon Argon di Medici senza frontiere

TRAPANI. Momenti di tensione, ieri mattina, a piazza XXI Aprile a Trapani. Un gruppo di migranti, ospitati presso la struttura di primissima accoglienza “La Girandola” ha dato vita ad una manifestazione di protesta per denunciare – a loro dire – i disagi con i quali convivono con cadenza quotidiana.

Cibo scadente, vestiario scarso e pochi soldi i motivi della rivolta. Gli extracomunitari hanno piazzato i contenitori della spazzatura in mezzo alla strada con l’intento di bloccare il traffico. La zona di mattina è assai transitata.

Lì, infatti, ci sono due istituti scolastici. Scattato l’allarme sono intervenuti polizia e carabinieri impegnati nei servizi di controllo del territorio per prevenire e reprimere gli episodi di microcriminalità. I manifestanti hanno anche impedito l’accesso nella struttura agli operatori. Poi, lentamente, grazie all’arrivo delle forze dell’ordine, la situazione è ritornata alla normalità.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X