PROTESTA IL SINDACATO

Carcere di Favignana, crolla soffitto nella caserma di polizia

TRAPANI. Crolla, al carcere di Favignana, il soffitto di una stanza della caserma della polizia penitenziaria. Il crollo ha riguardato una parte del soffitto e nessun agente è rimasto ferito perché al momento nessuno era presente nella stanza.

Si tratta di un episodio che, secondo il sindacato Sappe, dimostra le “precarie condizioni di vivibilità e sicurezza della struttura destinata a caserma del personale di polizia penitenziaria – afferma Lillo Navarra, segretario nazionale per la Sicilia del Sappe. Solo la fatalità ha fatto sì che non vi fosse personale di polizia presente”. “Questo grave episodio - sottolineato Donato Capece, segretario generale del Sappe - conferma l’inadeguatezza della caserma del personale di polizia del penitenziario favignanese”.

Quindi, denuncia la situazione di crisi in cui versano le carceri italiane: “Contiamo ogni giorno gravi eventi critici nelle carceri italiane, episodi che vengono incomprensibilmente sottovalutati dall’amministrazione penitenziaria – afferma -. Ogni 9 giorni un detenuto si uccide in cella mentre ogni 24 ore ci sono in media 23 atti di autolesionismo e 3 suicidi in cella sventati dagli agenti. Aggressioni risse, rivolte e incendi sono all’ordine del giorno e i dati sulle presenze in carcere ci dicono che il numero delle presenze di detenuti in carcere è in sensibile aumento, mentre il corpo di polizia penitenziaria ha carenze di organico pari ad oltre 7.000 agenti. Ora, abbiamo persino i soffitti delle caserme che crollano all’improvviso…”.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X