LAVORI PUBBLICI

Niente mezzi agricoli sui camion: da Marsala la protesta approda a Roma

di

MARSALA.  Approda a Roma la questione del divieto di trasporto dei mezzi agricoli sui camion. Un divieto che mette in grave difficoltà i contadini della Sicilia occidentale, i cui poderi (vigneti, uliveti, etc.) sono spesso assai distanti (anche più di 20 km) dalle loro abitazioni.

A farsi portavoce della protesta di agricoltori e associazioni di categoria è stata la senatrice Pamela Orrù (Pd), che ha sollevato la questione in Commissione Lavori pubblici e Comunicazioni. La parlamentare trapanese ha, infatti, trattato l’argomento intervenendo nel corso dei lavori dell’8ª Commissione, di cui è componente.

«Tale procedura – si legge in una nota della senatrice Orrù - utile per trasferire trattori e mezzi simili fino ai poderi dove devono essere utilizzati, che sono spesso distanti dai luoghi dove vivono gli agricoltori, è stata finora autorizzata dagli uffici della Motorizzazione civile attraverso l'annotazione di appositi codici sul libretto di circolazione. Come lamentato anche dai responsabili provinciali della Confederazione Italiana Agricoltori, in occasione del rinnovo delle carte di circolazione a molti agricoltori è stato revocato il codice che autorizzava il trasporto dei trattori con il risultato che diversi di loro, controllati dalla Polizia stradale, a seguito di verbale hanno dovuto pagare pesanti sanzioni pecuniarie».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X