L'INIZIATIVA

Trapani, via agli empori sociali per combattere la povertà

di

TRAPANI. Un progetto che rappresenta, al contempo, un’azione solidale ed una sfida culturale. Prederà il via, con una cerimonia che avrà luogo domani alle 10 a Piazza Pagoto nel quartiere di San Giuliano di Erice,  il primo degli «Empori Sociali Siciliani» della provincia di Trapani. Gli altri saranno attivi da lunedì a Salemi e a Partanna. Si tratta dell’attuazione di punti vendita riservati esclusivamente a famiglie in temporaneo stato di necessità.

 Il progetto «Empori Sociali Siciliani» realizzato dal  Gal Elimos (il Gruppo di Azione Locale la cui area di intervento comprende 14 Comuni e si estende dai Golfi di Castellammare e Cornino alla Valle del Belice), con la partnership del Gal Nebrodi Plus (altri «Empori» si terranno, infatti, a Capo d'Orlando e Lipari), dell'Associazione Terza Settimana di Torino e dei Comuni di Erice, Salemi e Partanna, prevede, infatti, la realizzazione di alcuni centri di distribuzione (di alimentari e di altri prodotti di prima necessità) gestiti da volontari per le fasce di popolazione in difficoltà.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X