CALCIO

Il Mazara impone il pari alla Nissa, tensione nel finale

di

CALTANISSETTA. È stato necessario l’intervento della polizia per sedare l’accenno di rissa tra i giocatori della Nissa e del Mazara che si sarebbero spintonati a fine gara prima del rientro negli spogliatoi. E la sfida tra biancoscudati e mazaresi, terminata 2 a 2, si era chiusa tra i fischi del pubblico presente al «Palmintelli».

Si dalle battute iniziali comunque erano stati i nisseni di Sferrazza a rendersi pericolosi. All'8’ Puccio con un tiro dalla distanza aveva insidiato la porta del Mazara. Al 10' Messina lancia Sammartino che insacca portando in vantaggio la squadra di casa. Il Mazara reagisce e Lococo al 13' dalla distanza manca d'un soffio la porta difesa Ammendola.

La Nissa è in grande giornata e continua ad attaccare: al 24' ci prova Messina dopo una discesa imperiosa ha il suo potente tiro da fuori area centra la traversa. Timida la reazione degli ospiti: Palazzo al 35' calcia dal vertice sinistro ma il numero uno biancoscudato para agevolmente.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X