IL CASO

Controllori denunciati per assenteismo, l'Atm sarà parte civile al processo

TRAPANI. L'Atm dichiara guerra agli assenteisti, e lo fa costituendosi parte civile dopo il caso dei quattro controllori denunciati. Non usa mezze parole l'amministrare unico dell'azienda, l'ingegnere La Rocca, che di certo non ha mandato giù quanto successo e ha parlato di un "enorme danno d'immagine" subito dall'Atm.

Il processo civile inizerà il 28 marzo. " Ribadisco che è stata già avviata la procedura di costituzione di parte civile ed avviata la procedura disciplinare, in base alle norme vigenti, le cui conclusioni saranno legate all'esito del procedimento processuale - dice l'amministratore La Rocca - Atm Spa Trapani ha tutta l'intenzione e la necessità di collaborare con gli organi preposti affinché si arrivi ad una veloce conclusione della vicenda".

I dipendenti sono stati denunciati per assenteismo dal gruppo guardia di finanza di Trapani. I baschi verdi, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno concluso l’indagine per truffa aggravata e peculato. L'Atm è una società per azioni costituita dal Comune di Trapani, azionista unico, che gestisce i servizi di trasporto urbano nel territorio dei comuni di Trapani ed Erice.

Gli inquirenti hanno individuato con numerosi pedinamenti, appostamenti e videoriprese, diverse condotte illecite di quattro controllori dell’Atm. Gli indagati avrebbero utilizzato l'auto aziendale, interrompendo l'adempimento delle proprie mansioni e dedicandosi a faccende ed interessi privati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X