Rissa alle case popolari di Petrosino, sei arresti - Foto

Enlarge Dislarge
2 / 6
Paolo De Vita
Paolo De Vita

TRAPANI. Tensioni e litigi martedì sera al complesso di edilizia popolare di via Gioberti, a Petrosino. I carabinieri della compagnia locale, diretti dal luogotenente Andrea D’Incerto, hanno arrestato sei persone al termine di una lite scaturita per futili motivi.

Sono finiti in manette Paolo De Vita, di 44 anni, Claudio Agate, 23 anni di Marsala e residente a Petrosino, Anna Maria Valentina Morsello, 40 anni, Gaspare Gurrera, 43 anni palermitano e residente nella case popolari, Vincenza Favara, 37 anni nata a Castelvetrano, eVanessa Lo Monaco, 27 anni di Castelvetrano. E' stato inoltre denunciato  in stato di libertà A.C.D., di 18 anni, F.K. e D.G., entrambi di 15 anni.

Nel tardo pomeriggio di martedì scorso, un litigio legato all’occupazione abusiva degli alloggi di edilizia popolare si è trasformato in una lunga e violenta rissa, sedata solo dal massiccio intervento dei carabinieri, al termine della quale alcuni di loro hanno riportato peraltro alcune lesioni.

Su disposizione della Procura quattro degli arrestati sono stati posti ai  domiciliari, mentre Paolo De Vita e Claudio Agate sono stati rinchiusi in carcere, in attesa del rito direttissimo dinanzi al Tribunale di Marsala.

All’esito dell’udienza, il giudice ha disposto per tutti gli arrestati la misura cautelare del divieto di avvicinamento l’uno all’altro a meno di 50 metri.

© Riproduzione riservata