TRIBUNALE

Erice, niente interessi da una finanziaria: processo evitato

di

ERICE. Società finanziaria restituisce, con una transazione, somme indebite per interessi che erano lievitati a quasi 7.000 euro ed evita così il processo davanti al Tribunale di Trapani.

«Una storia che si ripete sempre più spesso – commenta l’avvocato Vincenzo Maltese, che ha assistito il cliente della Finanziaria -: un finanziamento in corso e la società che ti invia una carta di tipo revolving (una linea di credito flessibile attraverso una ricaricabile nel tempo attraverso rimborsi mensili). Nel caso di specie – spiega sempre il legale - parliamo di una  tra le più note e grosse società finanziarie e della storia accaduta  ad un cittadino come tanti residente ad Erice».

La linea di credito è stata messa a disposizione di V.G. il primo agosto 2003, pare senza che fosse stato effettuato alcun tipo di sottoscrizione e negoziazione preventiva delle condizioni economiche (oneri, spese invio estratti conto, periodicità tassi interesse) in quanto inviata per posta ordinaria dalla società finanziaria.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X