LA VICENDA

"Maltrattamenti", il conduttore si difende: Maria di Trapani voleva solo soldi

Maria di Trapani, Trapani, Cronaca
Maria di Trapani

TRAPANI. “Non posso assolutamente sopportare tutte queste accuse orribili, io sono una brava persona e Rosalba pure. Noi siamo due brave persone che hanno sempre fatto del bene e non possiamo sopportare una cosa del genere. Giudicate voi, ma giudicate dopo che si saranno svolti i fatti. Io le mie prove le ho messe sul web....”.

Con queste parole il conduttore di "Stranamuri siciliano", Alberto Lipari, si difende sul web dalle accuse mosse nei suoi confronti da Maria Caruso, famosa come "Maria di Trapani", che lo ha denunciato per maltrattamenti. Per farlo il conduttore ha scelto di pubblicare in rete nuovi video in cui risponde agli attacchi.

Lipari accusa Maria di essere lei la causa lo scandalo poiché non erano state più organizzate serate, feste in piscina o cene fuori dove lei veniva ospitata. Racconta poi tutta la storia di Maria di Trapani, definendola poco umile e bugiarda, con l’unico interesse di diventare famosa, a discapito di tutti e di tutto. Afferma anche di aver sempre avuto il “benestare” della famiglia di Maria e di essersi sempre comportato da persona onesta.

Il processo è giunto alla quarta udienza. "Dall’attività istruttoria sin qui compiuta emerge a chiare note che la vicenda ha una matrice calunniosa con motivazioni esclusivamente economiche" dichiara Lipari. I fatti contestati risalgono al 2013 e al 2014.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X