BENI ARCHEOLOGICI

Marsala, i soldi ci sono: la nave romana sarà montata

di

MARSALA. Un “nuovo corso” per il Baglio Anselmi e il Museo Archeologico Regionale “Lilibeo”? Pare proprio di si. Prima la campagna di scavi condotta dall’Università di Ginevra in collaborazione con il Polo Museale Trapani-Marsala (campagna che riprenderà nel prossimo mese di giugno), poi l’ufficializzazione dell’apertura del Museo, anche se “a cantiere aperto”, nella seconda decade di marzo, ora la notizia, anch’essa ufficiale, dell’esposizione dei legni della nave romana di Marausa.

A dare la notizia di quest’ultimo tanto atteso appuntamento, il sindaco Alberto Di Girolamo e il direttore del Polo Museale Trapani-Marsala, Luigi Biondo, durante la conferenza stampa nella quale è stata ufficializzata l’ormai prossima apertura del ristrutturato Museo Archeologico Regionale “Lilibeo” del Baglio Anselmi.

Proprio Luigi Biondo ha infatti dato la notizia che il dirigente della Sovrintendenza del Mare di Palermo, Sebastiano Tusa, ha presentato all’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, il progetto per il montaggio dei legni della nave romana che dallo scorso mese di novembre sono a Marsala e la loro prossima esposizione nella sala attigua a quella che ospita la nave punica.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X