IL CASO

Marsala, la morte del piccolo Andrea: "Perizia favorevole al medico"

di

MARSALA. “Il dottor Antonino Parrinello non è responsabile per la morte del piccolo Andrea Mistretta”. E’ quanto sostengono i consulenti della difesa del noto pediatra marsalese, per il quale la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo. A depositare la consulenza medica sono stati gli avvocati difensori Stefano Pellegrino e Stefano Venuti Pellegrino. Andrea Mistretta morì, dopo quattro giorni di agonia, il 13 aprile 2016, a soli 3 anni, all’ospedale “Villa Sofia” di Palermo, per un trauma cranico con emorragia cerebrale.

Secondo l’accusa, il pediatra avrebbe sottovalutato le conseguenze di una caduta del piccolo, che nel pomeriggio del 9 aprile 2016 aveva battuto la testa al suolo mentre, a casa, giocava con un pallone. Per i genitori e i consulenti tecnici della Procura, il medico, dopo avere visitato il bambino, sarebbe stato imprudente consigliando una osservazione domiciliare.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X