IL CASO

Erice, danni in strada: il Comune denuncia Telecom

di

ERICE. «Chi sbaglia paga! Le imprese che lucrano in danno della qualità delle opere non possono farla franca e con loro i vari responsabili tecnici preposti alla vigilanza». Il sindaco di Erice Giacomo Tranchida e l’assessore Angelo Catalano hanno deciso di agire a tutto tondo nei confronti della Telecom, denunciata alla Procura della Repubblica per i danni provocati al manto stradale del territorio dai lavori di posa della fibra ottica della “Banda Ultra larga”.

L’esposto è stato inoltrato a tutte le Forze dell’ordine mentre è stato dato incarico ad un legale esterno, l’avvocato Salvatore Daidone, di inoltrare una formale diffida all’azienda. I danni sono stati quantificati, sulla base degli accertamenti svolti da un consulente, l’ingegnere Gaetano Pisciotta, in circa 400 mila euro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X