RIFIUTI

Differenziata ad Alcamo, «molto da sistemare»

di
Alcamo, differenziata, rifiuti, Trapani, Politica

ALCAMO. Rimangono oggetto di discussione, ad Alcamo, molti aspetti dell’ordinanza del sindaco grillino Domenico Surdi, entrata in vigore il 30 gennaio per modificare turni e modalità di raccolta differenziata dei rifiuti nel territorio comunale.

I turni sono passati da tre a due giorni alla settimana (eliminando il turno del giovedì) per sollecitare una maggiore attenzione nel differenziare i rifiuti domestici, mentre per le utenze commerciali è stato incrementato il turno di raccolta di rifiuti organici a tutti i giorni della settimana e raccolta di rifiuti solidi urbani-indifferenziati la domenica. C’è anche il divieto di usare sacchi neri.

Al riguardo, interviene in particolare il Circolo del Partito Democratico di Alcamo, ieri presente in piazza Ciullo con un banchetto informativo, sollevando «alcune criticità – dichiara Giulia Calvaruso, segretaria locale del Pd - in merito alla nuova ordinanza che, pur basandosi su princìpi condivisibili, non parte con il piede giusto».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Trapani: i più cliccati