CASTELVETRANO

Figli tolti alla famiglia: genitori danneggiano Comune

CASTELVETRANO. L'esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale per i minorenni di Palermo di allontanamento dalla famiglia di due bambini, trasferiti in una struttura protetta, ieri ha scatenato la dura reazione del padre dei piccoli che appresa la notizia si è recato nei locali comunali dell'Informagiovani, in via Selinunte, a Castelvetrano, dove ha danneggiato delle suppellettili e ha aggredito una dipendente municipale che è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari.

Sono intervenuti i carabinieri che per l'uomo hanno fatto scattare gli arresti domiciliari, mentre la moglie è stata denunciata.

Agenti della polizia municipale nella mattinata erano andati a prelevare all’asilo due minori per portarli in comunità dopo una segnalazione ai servizi sociali. Quando i genitori non li hanno trovati a scuola hanno iniziato a prendere a calci la porta della struttura Informagiovani del Comune e successivamente si sono diretti nell'ufficio di un assistente sociale mettendola a soqquadro.

Aggredita anche un'impiegata comunale e nei confronti di una assistente sociale sono volate parole grosse. Il padre dei bambini è stato bloccato dai carabinieri ed è in stato di fermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook