TRAPANI

"Incompatibile per una causa civile irrisolta", Fazio è fuori dal Consiglio

di

TRAPANI. Sedici votanti, quindici sì ed un no. Sono stati i numeri della votazione con la quale il consiglio comunale ha dichiarato decaduto da consigliere Mimmo Fazio.

Per l’assemblea di Palazzo Cavarretta, pertanto, Fazio non ha rimosso le cause di incompatibilità che avevano portato i consiglieri a votare favorevolmente la delibera per via della causa civile intentata da Vito Dolce al fine di ottenere un risarcimento di 200 mila euro da Fazio.

Richiesta che scaturiva dalla condanna, in sede penale, dello stesso Fazio per tentata violenza privata nei confronti di Dolce quando questi era presidente della Sau e Fazio, invece, era il sindaco del capoluogo. Dolce, per tutelarsi, ha chiamato in causa anche il Comune, nel caso in cui Fazio, se condannato, non pagasse quanto eventualmente stabilito dal giudice, considerato che all’epoca dei fatti Fazio rivestiva la carica di sindaco.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook