SANT'ANTONIO ABATE

Ospedale di Trapani, richieste di risarcimenti per circa 200 mila euro

di

TRAPANI. Risarcimento per circa 200 mila euro da parte dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani per due casi verificatesi all’ospedale “S. Antonio Abate” di Trapani dovuti a problemi di assistenza sanitaria in favore di due soggetti ricoverati presso lo stesso nosocomio. Ma andiamo per ordine.

Nel primo caso gli eredi di un paziente- secondo quanto viene riportato in un provvedimento del direttore generale dell’Ente, Fabrizio De Nicola, avevano chiesto qualche anno addietro un risarcimento “lamentando la condotta negligente ed imperita dei medici del Sant’Antonio, che, a causa delle errate diagnosi e cure per il loro congiunto- è scritto ancora- ne causavano, a loro dire il decesso”.

L’Azienda sanitaria a questo punto ha messo in moto la macchina burocratica e soprattutto la polizza che ha con una compagnia di assicurazione per casi del genere, chiedendo appunto l’intervento della stessa. Ma la compagnia assicurativa faceva osservare che erano ormai decaduti, in base alla polizza, i termini per un loro intervento in sostituzione della stessa Amministrazione sanitaria.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook