Federalberghi, san vito lo capo, turismo, Trapani, Economia
San Vito Lo Capo
L'INTERVISTA

Turismo, Federalberghi: San Vito Lo Capo è un modello virtuoso

di

SAN VITO LO CAPO. Migliorare l’offerta turistica è possibile. Basta prendere ad esempio il “modello San Vito”, dove vengono organizzati eventi per quasi nove mesi l’anno e tutti di altissimo livello. A tal punto che i visitatori, attratti pure dal patrimonio del museo Pepoli, sono così tanti che ne beneficiano anche gli alberghi di mezza provincia. Il tutto nonostante il proliferare delle strutture abusive, circa 300 soltanto fra Trapani e le sue frazioni. E’ il pensiero di Pasquale Moncada, presidente provinciale di Federalberghi, sull’offerta ricettiva riservata dagli albergatori ai turisti, in considerazione del fatto che Trapani è la terza provincia della Sicilia per presenze turistiche con due milioni e 400mila giornate.

I numeri sono positivi, ma c’è un modo per poter migliorare ulteriormente l’offerta in favore dei turisti che decidono di recarsi in provincia?

Noi albergatori siamo una categoria particolare, un po’ apatici. Ma la città ha la natura dalla sua parte: ci sono gli aliscafi che assicurano i collegamenti con le isole; ci sono le saline, i tramonti ed i barcaroli. Per migliorare basterebbe prendere spunto da quanto viene organizzato, ormai da tempo, a San Vito. Numerose manifestazioni di ottimo livello per quasi tutto l’anno, capaci di soddisfare le esigenze più disparate dei turisti. E per farlo si potrebbero utilizzare i fondi della tassa di soggiorno.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Trapani: i più cliccati