RIFIUTI

Alcamo, un'azienda ottiene l'annullamento della Tari

di

ALCAMO. Un’azienda alcamese di autoriparazione è riuscita ad ottenere l’annullamento del pagamento della tassa sui rifiuti che il Comune di Alcamo le aveva imposto per gli anni 2010, 2011 e 2012 per l’intera superficie (officina meccanica ed uffici).

E’ stato infatti riconosciuto fondato e quindi è stato accolto dalla Commissione tributaria provinciale di Trapani il ricorso presentato da tale ditta, assistita da Confartigianato di Alcamo e difesa dagli avvocati Gianluca Vivona e Francesco Faraci. I quali spiegano che, in sostanza, “il giudice ha stabilito che la maggior parte della superficie destinata ad officina di auto riparate o da riparare, esclusa la superficie destinata ad uffici, si trova nella obiettiva incapacità di produrre rifiuti o, comunque, perché produttivi di rifiuti speciali e, quindi, non soggetti a tassazione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X