IL CASO

Custonaci, lavoro a rischio per 32 operai della Group Pellegrino Export

di
Custonaci, LAVORO, Trapani, Economia

CUSTONACI. L’Agenzia dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata ha interrotto il contratto di affitto di un terreno di contrada Noce, a Custonaci, e 32 lavoratori rischiano il licenziamento. Per questo motivo i 32 dipendenti della Group Pellegrino Export srl, la società che aveva ottenuto l’affitto del terreno poi trasformato dalla stessa azienda in una cava, questa mattina protesteranno dinanzi la sede della Prefettura.

A proclamare la protesta, che si articolerà con un sit-in a partire dalle 10, sono la Fillea Cgil, la Filca Cisl e la Feneal Uil, le tre sigle sindacali che hanno anche chiesto di incontrare, insieme a una delegazione di lavoratori, il Prefetto per «sollecitare un intervento che risolva una situazione che sta mettendo seriamente a rischio il futuro occupazionale dei dipendenti dell'azienda».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Trapani: i più cliccati