TRIBUNALE

Castelvetrano, presunte lesioni ad un bimbo: chiesto risarcimento da 4 milioni

di

CASTELVETRANO. Un bimbo subisce “gravi lesioni fisiche e psichiche” al momento della nascita ed i loro genitori citano in giudizio l’Azienda sanitaria provinciale di Trapani e 3 medici chiedendo alla stessa Asp un risarcimento di circa 4 milioni di euro oltre ad un assegno mensile per il minore di 2.500 euro al mese.

Ma l’Amministrazione sanitaria trapanese non ci sta e presenta opposizione alla richiesta di risarcimento. E’ questo in estrema sintesi il contenuto di un provvedimento adottato dal direttore generale dell’Asp,Fabrizio De Nicola. Questi i fatti in base a quanto riportato nella stessa deliberazione dell’Ente : il bimbo nato alla fine dell’anno 2015 all’ospedale “Vittorio Emanuele” di Castelvetrano a causa di “mal pratica medica riconducibile ad errori dei medici”, il piccolo ha subìto lesioni fisiche e psichiche molto gravi. Da qui l’iniziativa dei genitori di avanzare richiesta al’Azienda sanitaria di un congruo risarcimento.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X