AMMINISTRAZIONE

Immobili comunali a rischio crollo, i vigili del fuoco chiudono il Borgo

di

TRAPANI. Il borgo di Ummari chiuso dai vigili del fuoco. Gli immobili rurali del borgo, di proprietà del Comune, infatti, non sono staticamente sicuri e, pertanto, il comando provinciale dei vigili del fuoco hanno disposto la loro chiusura alla fruizione pubblica. A chiedere l’intervento dei pompieri è stato il consigliere comunale Francesco Salone, peraltro presidente della commissione Lavori Pubblici, il quale più volte, in passato, si era recato sul posto, verificando i problemi di staticità.

«Duole essere giunti a questa determinazione - spiega Francesco Salone -, ma, davvero, non era ormai più rinviabile prendere una decisione in questo senso. Il Borgo, dove già altri immobili erano interdetti, viveva un residuo di attività grazie alla locale chiesa che ospitava le lezioni di catechismo per i bambini della frazione. Ma il rischio accertato di possibili cedimenti strutturali era ormai troppo elevato. Circostanza che, anche senza una specifica competenza tecnica, balza agli occhi e che avevo già messo nero su bianco in una nota ufficiale dopo un sopralluogo il 19 gennaio scorso».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X