INQUINAMENTO

Bici e navetta elettrica, Marsala contro lo smog

di

MARSALA. Marsala aderisce al progetto ambientale per promuovere specifiche «misure di Green Economy e contenere l’uso eccessivo di risorse naturali». Lo ha fatto con l’adozione di un atto deliberativo adottato dalla Giunta municipale, presieduta dal sindaco Alberto Di Girolamo.

Il progetto mira a favorire la mobilità sostenibile, con l’incentivazione degli spostamenti «casa-scuola» e «casa-lavoro», utilizzando mezzi di trasporto che rispettino quelli che sono gli obiettivi nazionali e comunitari della riduzione di emissione di gas serra prodotti, proprio dal settore dei trasporti.

Con l’adozione di tale atto deliberativo, che è stato reso immediatamente esecutivo, la Giunta ha approvato lo schema di Accordo di programma tra il Comune di Marsala e quelli di Alcamo, Calatafimi-Segesta e Petrosino, con Marsala Comune «capofila» che, in virtù di tale ruolo, terrà i rapporti amministrativi e funzionali tra gli enti aderenti; lo stesso Comune «capofila», assieme al Tavolo Partenariale Inter-Istituzionale, denominato Patto di Calatafimi «Mobilità sostenibile Terre degli Elimi», conferisce al «Gal Elimos» la delega ad operare quale struttura di supporto che, avrà il compito di coordinare la proposta progettuale e l’ottenimento del finanziamento di 600 mila euro per la realizzazione del progetto «casa-scuola» e «casa-lavoro».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X