COMUNI

Trapani ed Erice: accordo per l'estinzione del debito sui rifiuti

di

TRAPANI. Il Comune di Erice verserà a quello del capoluogo poco meno di un milione di euro (959 mila e 551), per quanto riguarda la causa che ha visto confrontarsi i due Enti sul conferimento della spazzatura nell’impianto di riciclaggio di Borranea tra il 1992 ed il 2001.

Tra i due Enti, infatti, è stato raggiunto un accordo che prevede l’estinzione del debito da parte del Comune della Vetta in 4 rate da 239 mila euro ciascuna entro il 28 febbraio di ogni anno, per quattro anni, a partire dal 2017.

La vicenda tra i due Enti risale a dieci anni addietro, considerato che la prima udienza si tenne il 13 marzo del 2006. Il Comune di Trapani, allora guidato dal sindaco Mimmo Fazio, citò quello della Vetta (il sindaco era ancora Ignazio Sanges) chiedendo, complessivamente, 986 mila euro (giusta nota mensile di richiesta e relative fatture, evidenziò allora l’amministrazione di Palazzo D’Alì, ndr).

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook