UN TUNISINO

Si getta nel fiume per sfuggire ai carabinieri: arrestato a Mazara

MAZARA DEL VALLO. Per sfuggire ai carabinieri, dopo che era evaso dagli arresti domiciliari a Mazara del Vallo (Trapani), Alì Bouaziz, tunisino di 51 anni, prima si è gettato nelle acque del lungomazaro Ducezio; poi, dopo avere raggiunto una barca in disuso, è entrato in un rimessaggio di natanti. Infine, si è nascosto in un canile. Ma tutti gli espedienti adottati non sono serviti ad Alì Bouaziz per evitare le manette. Dopo la convalida dell'arresto da parte del Tribunale di Marsala, il tunisino è stato rinchiuso nel
carcere di Trapani.

Nei giorni scorsi a Trapani tre ladri hanno rubato un’auto e cercato d’introdursi in alcune villette, ma i proprietari sono riusciti a dare l’allarme ai carabinieri che arrivati in tempo e li hanno messi in fuga. I militari hanno iniziato un rocambolesco inseguimento sulla SP 21 terminato in via Salemi. Nella fuga, per la forte velocità, l’uomo alla guida ha perso il controllo del mezzo. L’auto si è schiantata violentemente contro il guardrail ed è uscita di strada finendo in una fossa. Il veicolo si è capovolto più volte. I tre hanno comunque tentato di fuggire uscendo dal lunotto posteriore andato in frantumi. I militari li hanno però raggiunti, immobilizzati e arrestati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook