SERIE B

Niente miracolo di Natale a Cesena,
il Trapani di Calori sempre più ultimo

di
cesena, serie b, trapani, Trapani, Qui Trapani
Alessandro Calori

CESENA. E’ ancora sconfitta per il Trapani che, dopo aver subito il 2-0 nella prima parte della gara, si sveglia troppo tardi nella ripresa. I granata riescono ad accorciare e sfiorano in tre occasioni il pari ma subiscono la stoccata mortale dall’ex Djuric in zona Cesarini ed è notte fonda. Per la cronaca i granata al Manuzzi di Cesena scendono in campo con le assenze di Citro e Barillà, squalificati, e Pagliarulo e Figliomeni, infortunati. Calori schiera le novità Farelli in porta, Legittimo e Kresic in difesa e De Cenco in avanti.

Per il resto sono gli stessi giocatori che sono stati superati in casa dal Frosinone. Dopo venti minuti di assenza di emozioni, si comincia a vedere il Cesena. Al 23’ alla prima azione pericolosa i bianconeri passano. Cross di Renzetti dalla sinistra e colpo di testa vincente di Konè che anticipa Rizzato e batte Farelli. Al 29’ Calori sostituisce De Cenco per infortunio e inserisce Nizzetto. Al 41’ ancora il Cesena in avanti con l’ex Djuric che non riesce a sfruttare un’ottima occasione mandando male a lato. Al 43’ il raddoppio di casa con Garritano che riprende un pallone che era andato a finire sul palo e mette alle spalle di Farelli. Il Trapani non c’è proprio. Nella ripresa al 53’ottimo cross di Nizzetto dalla destra con la difesa del Cesena che si salva per un soffio. Un minuto dopo Calori fa entrare Ciaramitaro per Colombatto. Al 59’ quando la partita sembra trascinarsi stancamente sui canoni della noia, ecco il guizzo granata con Rizzato che mette ottimamente in rete di testa su cross dalla destra di Casasola. E il Trapani ricomincia a sperare.

Al 66’ granata vicino al pari con un gran tiro di Nizzetto. La palla toccata dal portiere va a battere sulla traversa e termina fuori. Sul corner Casasola anticipa Konè ma perde una grande occasione di testa perché non riesce a toccare la sfera di cuoio con precisione. Sembra un altro Trapani. Al 70’ grande pericolo per i granata con Konè che grazia Farelli mandando alto da ottima posizione. Intanto Calori effettua l’ultimo cambio mettendo dentro Canotto al posto di Fazio. Al 73’ il Cesena si salva per il rotto della cuffia. Su azione convulsa, Scozzarella approfitta di una corta respinta bianconera e indirizza in porta dai venti metri però, con il portiere che sembra battuto, c’è il piede di un difensore che riesce a deviare la palla. All’86’ Petkovic spizzica bene di testa per l’accorrente Rizzato il quale spara in porta con palla che sorvola di poco il sette della porta cesenate. Sono quattro i minuti di recupero e per il Trapani non c’è sorte, dato che il Cesena segna il terzo gol allo scadere con Djuric che riprende una corta respinta e mette in rete.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X