IL PROCEDIMENTO

Consiglio di Trapani, «Mimmo Fazio è incompatibile»

di
consiglio comunale, Mimmo Fazio, Trapani, Politica
Mimmo Fazio

TRAPANI. Mimmo Fazio è incompatibile con il ruolo di consigliere comunale per via della causa civile intentata contro di lui ed il Comune, da Vito Dolce, ex presidente della Sau, l'attuale Atm. E' quanto ha deciso l'assemblea di Palazzo Cavarretta, attraverso il voto segreto, con 14 voti a favore, 9 contrari, una scheda nulla e 4 astenuti.

Fazio, però, non è decaduto. Il procedimento, infatti, prevede che adesso il provvedimento venga notificato all'ex sindaco il quale, poi, potrà presentare ricorso. Di fatto annunciato subito dopo il voto dell'aula in quanto la delibera «avallata dal consiglio comunale è palesemente illegittima e contro la quale sarà proposta impegnativa nelle sedi giurisdizionali opportune».

La seduta si era aperta alle 19.05 con un rinvio di un'ora, nel corso della quale la Giunta del sindaco Damiano ha approvato, alle 19.55, la delibera riguardante la costituzione in giudizio per la presunta incompatibilità di Fazio con i voti degli assessori Giglio, Licata e Mazzarella.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook