MICROCIMINALITÀ

Pantelleria, petizione per chiedere più sicurezza

di

PANTELLERIA.  Strumenti di sorveglianza a distanza da posizionare nei principali punti di transito nelle pubbliche vie. Li chiedono con una petizione indirizzata al sindaco 300 cittadini e turisti di Pantelleria.

L’intervento della tecnologia è richiesto per facilitare un più deciso intervento da parte delle Autorità civili e dei Corpi addetti alla Pubblica Sicurezza, attraverso una più efficace azione di contrasto alla criminalità, furti e spaccio di stupefacenti.

«I continui furti nelle abitazioni di Pantelleria – hanno scritto nella petizione i firmatari - stanno creando diffusi sentimenti di allarme tra la popolazione locale e i turisti». Questo nonostante l’impegno delle forze dell’ordine. “Il fenomeno è andato crescendo e mostra la presenza di ladri ben organizzati, che mostrano di conoscere molto bene le abitudini delle loro vittime”.

“La raccolta di firme che alleghiamo – continua la petizione - è stata effettuata “porta a porta”, spontaneamente, in pochi giorni e senza fare ricorso ad alcuna forma di organizzazione se non il “passaparola”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook